Per sopravvivere l’umanità ha bisogno di un mutamento globale nella coscienza.

consapevolezzaNel profondo di “quasi”  tutti noi c’è un immenso potenziale raggiante, una forza della vita che può fare miracoli, un genio creativo che può rispondere alle nostre più importanti domande e che può ispirare soluzioni alle nostre difficoltà di tutti i giorni, un amore che è capace di guarire tutto, una pace che non teme limiti di separazione.

quando siamo nati, è come se la vita avesse dato a ciascuno di noi un passaporto invisibile con su scritto:

Tu sei brillante, dotato, pieno di grazia. Tu sei qui per essere parte della meravigliosa danza creatrice della vita. Ti meriti di vivere libero, in consapevole abbondanza e sei invitato a servire e nutrire la vita, come una sua pare. Hai tanto da offrire, sei più che qualificato per questo compito e la vita ha bisogno di te

Poi è arrivato il Pubblico ufficiale “l’ostetrica” ha firmato l’atto di nascita e senza informare sulle conseguenze ha invitato il  padre a firmare e potare le 3 copie all’ufficio anagrafiche (ufficio di stato). Togliendoti di fatto il “passaporto invisibile della vita e con esso la libertà, e la personalità giuridica, creando un trust (anche se non valido) con lo stato.

E con una società mal governata che ti riempie la testa con qualsiasi cosa tranne che la verità,  la tua libertà iniziale è già bella che andata.

Se ciò non bastasse noi durante la nostra vita ce la mettiamo tutta per cercare di NON capire e perdere di vista quel passaporto per la libertà che la vita ci ha dato appena usciti dal grembo materno.

Con il tempo la grandezza del nostro essere si ritira nell’ombra e noi finiamo per negare lo straordinario genio, la nostra natura innata, mentre ci limitiamo nei nostri esseri, e a credere solo ciò che i media e il sistema ci vogliono fa credere perchè fa comodo a loro.

E alla fine finiamo per essere incapsulati in una forma cosi piccola, limitata, chiusa in se stessa, contenuta per di più nell’involucro di matrix.

ora siamo sconvolti, il nostro pianeta ci dicono è in crisi su diversi fonti: ambiente, finanza, politica e società. Viviamo in un momento di caos e di sfide enormi al sistema.

Dobbiamo ritrovare prima che sia troppo tardi la grandezza umana: la vita ha bisogno della nostra creatività ispirata e delle nostre soluzioni intelligenti, delle nostre azioni spinte dall’amore e dall’altruismo

La nostra stessa esistenza dipende da questo.

Nella nostro dimenticanza invece diventiamo immobilizzati dalla coscienza della paura e reagiamo ad ogni nuova crisi o minaccia chiudendoci sempre più in noi stessi, perdendoci nel dubbio o peggio NEGANDO tutto.

Mettiamo un velo su di noi e il NOSTRO mondo si rimpicciolisce. e giorno dopo giorno finiamo con indebolirci (principio della rana bollita).

Un parte sempre minore della nostra grandezza innata rimane a nostra disposizione e non riusciamo più ad accedere a quel genio creativo che è in noi e a quell’azione ispirata che, in salute e apertura mentale, è presente in tutti noi. La nostra coscienza finisce per aggiungere alcool al fuoco della paura che sta attanagliando il nostro mondo e cosi anche noi diventiamo parte del problema, invece di essere parte della soluzione.

La vostra essenza è un vasto potenziale che è assolutamente libero e completo in ogni aspetto e vi invita ad aprirvi andando oltre le paure e i Condizionamenti; vi prega di liberarvi dagli schemi negativi dei nostri tempi. e vi supplica che vi sciogliate dalle CATENE DELLA PAURA che vi indebolisce e immobilizza. Vi chiama a raggiungerla in un campo infinito di possibilità dove potete spontaneamente trovare risposte e soluzioni creative, anche quando la vita continua ad insistere dicendovi che queste risposte e soluzioni non esistono.

 

Tags: